Il Business Plan come strumento per lo sviluppo delle Start-up.

da | 8 Mag 2024 | Economia, Idee per Tesi di Laurea

Nel mondo attuale, siamo immersi in un contesto in continua evoluzione, che riguarda sia la sfera personale che quella professionale. Questo cambiamento è stato particolarmente evidente negli ultimi anni e ci si aspetta che continui a progredire in modo significativo nel futuro prossimo.

Se riflettiamo su questa trasformazione, possiamo notare che i cambiamenti nei rapporti interpersonali e lavorativi sono stati più significativi negli ultimi due secoli, grazie all’industrializzazione e alla globalizzazione, rispetto ai due millenni precedenti.

L’impiego dell’informatica ha anche rivoluzionato i modi di fare impresa negli ultimi decenni. Questo rende ormai obsoleti i metodi decisionali utilizzati finora, sia nel settore pubblico che privato. L’ambiente in cui operiamo è diventato così dinamico e in rapido mutamento che richiede nuovi approcci alla pianificazione e una gestione più attenta delle risorse, sia materiali che immateriali, per promuovere l’innovazione.

È importante analizzare come il Business Plan possa favorire l’innovazione attraverso la creazione di nuove iniziative imprenditoriali, come le start-up. Il progetto imprenditoriale vede coinvolte numerose attività e presenta alla base una notevole pianificazione strategica.

Il Business Plan è uno strumento estremamente versatile che delinea le azioni necessarie per trasformare un’idea iniziale in un progetto imprenditoriale completo.

Esso esplicita le fasi fondamentali per l’implementazione dell’idea e offre un valore sia esterno, rivolgendosi a potenziali investitori, finanziatori e gruppi sociali interessati, che interno, assistendo l’imprenditore nella definizione e realizzazione del progetto aziendale. Inoltre, aiuta a identificare la struttura, i punti di forza e di debolezza del progetto, anche attraverso le linee guida fornite da vari interlocutori come la Borsa Italiana, gli esperti commerciali, le associazioni industriali e le società di consulenza.

Grazie al business Plan molte attività imprenditoriali riescono a promuovere l’innovazione e la competitività, differenziandosi e rendendo possibili benefici economici. In effetti, in Italia abbiamo assistito a una diminuzione della competitività delle start-up e dell’innovazione in generale, sia rispetto ad altri paesi sviluppati che a quelli in via di sviluppo. Pertanto, ci si è concentrati nel dettagliare il contesto normativo e la struttura dell’approccio in queste realtà specifiche, insieme alle eventuali misure correttive da adottare.

L’obiettivo è far sì che l’Italia, attraverso le start-up e l’implementazione di un Business Plan, possa tornare a essere riconosciuta come una delle nazioni leader nell’innovazione, contribuendo in modo significativo al dibattito globale sull’innovazione.